Il kefir d’acqua

Il kefir d’acqua

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredienti

Modifica le persone:
3 cucchiai Grani di kefir d'acqua
1 litro Acqua
1/2 Limone biologico
3 cucchiai zucchero di canna
1 Dattero

Salva questa ricetta

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

il miglior probiotico

Caratteristiche:
  • Senza Cereali
  • Senza Frutta Secca
  • Senza Glutine
  • Senza Lattosio
  • Senza Uova

Ingredienti

Descrizione

Share

Il kefir d’acqua è una bevanda probiotica a base di: grani di kefir, acqua naturale e un dolcificante a scelta. È adatta sia a vegetariani e vegani che ai celiaci poiché naturalmente priva di glutine, oltre ad essere molto utile in ogni dieta ed alimentazione  per rinforzare e stimolare il sistema immunitario e nutrire la flora batterica. Bere l’acqua ricavata dalla fermentazione dei grani di kefir è praticamente il sostituto naturale e a costo zero dei fermenti chimici che acquistiamo in farmacia spendendo un sacco di soldi inutilmente, poiché moltissimi batteri e lieviti, quando giungono nel nostro organismo, ormai sono morti.

Esistono due tipi di grani di kefir, quelli di acqua e quelli di latte. Il kefir di latte è molto più ricco di fermenti vivi – se ne trovano circa 30 specie differenti – mentre in quelli di acqua se ne trovano solo 10-15, che digeriscono gli zuccheri ma non il lattosio.

Il principale utilizzo dell’acqua di Kefir è per la presenza naturale di probiotici, i migliori amici della nostra flora intestinale, che aiutano a rafforzare il sistema immunitario. Inoltre viene anche utilizzato per curare o tenere a bada alcune malattie come ad esempio la mattia di Chrohn.

Ecco l’elenco dei batteri contenuti nel kefir d’acqua:

  • Specie Lactobacillus
    • L. brevis
    • L. casei
    • L. hilgardii
    • L. hordei
    • L. nagelii
  • Specie Leuconostoc
    • L. citreum
    • L. mesenteroides
  • Specie Acetobacter
    • A. fabarum
    • A. orientalis
  • Specie Streptococcus
    • S. lactis

Questi sono invece i lieviti naturali contenuti:

  • Hanseniaospora valbyensis
  • Lachancea fermentati
  • Saccharomyces cerevisiae
  • Zygotorulaspora florentina

Preparare il Kefir d’acqua è davvero semplice e veloce e vi porterà via pochissimi minuti ogni giorno. In cambio ne riceverete un gran benessere fisico e un’energia dirompente già dopo pochi giorni dalla prima assunzione. Noterete subito dopo due tre giorni di assunzione un notevole sgonfiamento del ventre (non dovuto al dimagrimento) poiché verranno eliminati tutti i gas presenti nello stomaco, vi sveglierete con la sensazione di avere la pancia vuota, e inoltre la regolarità intestinale migliorerà notevolmente sia che siate stitici o che soffriate di problemi intestinali.

Il Kefir va curato quotidianamente o al massimo ogni due giorni. Se vorrete prendervi una pausa dal kefir potete congelarlo con acqua e zucchero in un barattolo di vetro con tappo come quelli delle conserve. Quando vorrete poi riattivarlo vi basterà lasciarlo scongelare in frigorifero. La prima acqua ottenuta dopo lo scongelamento buttatela per dare il tempo ai grani di riattivarsi.

Se vuoi scoprire di più sul Kefir d’acqua leggi il nostro articolo intervista a Maria Stella Rossi sui cibi fermentati!

Per recuperare il Kefir vi basterà andare sul sito Pasta Madre oppure sul gruppo Facebook Kefir Italia dove troverete sicuramente qualcuno che abita vicino a casa vostra disposto a donarvi una “dose” di kefir!

Passaggi

1
Fatto

In un vaso capiente (alemeno 2 litri) dall’imboccatura larga (per comodità) versare 1 litro di acqua filtrata o naturale.

2
Fatto

Aggiungere 3 cucchiai di zucchero, 3 cucchiai di kefir mezzo, mezzo limone e il frutto secco.

3
Fatto

Coprire con un canovaccio o un tovagliolo di carta fermato con un elastico.

4
Fatto

Lasciar fermentare dalle 24 alle 48h

5
Fatto

Una volta trascorso il tempo di fermentazione, con l’aiuto di un colino, versare in una bottiglia di vetro con tappo a molla l’acqua fermentata, trattenendo nel colino grani, limone e frutto secco.

6
Fatto

Rimuovere il limone, spremerlo e versare il succo nella bottiglia con l’acqua fermentata.

7
Fatto

Il frutto secco può essere usato per 4/5 volte.

8
Fatto

La bottiglia con l’acqua di kefir può essere conservata per 24/48 h in frigorifero e aromatizzata a piacere.

9
Fatto

Ora non vi resta che ripetere il procedimento ogni volta!

Chiara

Chiara

Ho 30 anni e sono mamma di una bimba di 3 anni, mi piace cucinare e preparare dolci per la mia famiglia. L’alimentazione Paleo mi ha permesso di perdere molti kg che mi trascinavo dalla gravidanza e di vivere una vita più sana con gusto! Nella vita sono una Web Designer ma adoro cucinare!

Recensioni

Non ci sono ancora recensioni. Scrivi tu la prima!
hamburgher paleo
Precedente
Hamburger farcito
torta caprese paleo
Successiva
Torta Caprese Paleo al cioccolato fondente e arance
hamburgher paleo
Precedente
Hamburger farcito
torta caprese paleo
Successiva
Torta Caprese Paleo al cioccolato fondente e arance

Inserisci un commento

Vuoi iniziare la Paleo ma non sai come fare?

 
Quando si inizia la Paleo spesso si incappa in qualche errore ma con le nostre ricette te la caverai alla grande!
 
Inoltre riceverai i Paleo Bonus:
 
  • Le 15 linee guida da seguire per iniziare la Paleo
  • Il calendario delle stagionalità di frutta e verdura

Complimenti ti sei iscritto alla Newsletter di Paleo Sisters!