Paleo cotoletta alla milanese

Paleo cotoletta alla milanese

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredients

Adjust Servings:
1 Costoletta di vitello osso lungo e spessa 3 cm
1 uova
1 manciata Farina di mandorle
1/2 cucchiaino Farina di semi di psillio
2 cucchiai Ghee
1 rametto Rosmarino
q.b. Sale dell'Himalaya
q.b. Pepe

Bookmark this recipe

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

la tradizione meneghina

Ingredients

Directions

Share

La cotoletta alla milanese, chiamata anche orecchia d’elefante, deve il suo nome al taglio di carne utilizzato. Infatti in questo caso non si usa una normale fettina di carne ma la costola di vitello ricavata dalla lombata. Deve essere alta 3 cm e con l’osso lungo. Più l’osso è lungo e più la carne è lontana dal collo del vitello.

Come suggerito dal nome è una ricetta tipica lombarda e precisamente milanese. Anche se gli austriaci rivendicano la paternità di questa ricetta perchè affermano essere una variante della loro nazionalissima Weiner Schnitzel.

La vera costoletta alla milanese rimane alta, anche se in molte zone viene fatta a orecchia di elefante, sottile sottile e enorme.

Ecco qualche segreto per la costoletta alla milanese perfetta:

  • Mai salare la carne
  • Praticare un taglietto sui bordi per far sì che non si arricci durante la cottura
  • Passarla prima nella farina e poi nell’uovo
  • Cuocerla in abbondante burro chiarificato
  • Lasciare la carne bianco-rosata all’interno e dorata e croccante all’esterno.
  • Tamponare la carne con della carta assorbente prima di impanarla

Per realizzare questa ricetta in versione Paleo, è bastato semplicemente sostituire la farina bianca con della farina di mandorle e 1 cucchiaino di farina di psillio per aiutare ad amalgamare meglio e mantenere più salda la panatura. Passatemi il termine panatura, non saprei trasformarlo in versione paleo…Forse si potrebbe dire “mandorlatura”!

Per quanto riguarda la cottura il grasso migliore da usare è il burro chiarificato o ghee. In questo caso meglio abbondare con il grasso in padella per mantenere più asciutta la panatura, infatti meno grasso si mette e più tenderà ad assorbirla. Mi raccomando, prima di servirla, adagiarla per qualche minuto per lato in due strati di carta assorbente in modo da eliminare gli eccessi del grasso ed asciugare bene la panatura rendendola ancora più croccante.

(Letto 1.013 volte, 1 Oggi)

Steps

1
Done

Battere leggermente la carne e incidere il lato opposto dell'osso per evitare che si incurvi in cottura.

2
Done

Tamponare la carne con della carta assorbente

3
Done

Sbattere l'uovo in una ciotola o un piatto largo

4
Done

In un piatto mischiare la farina di mandorle, la farina di semi di psillio e qualche aghetto di rosmarino tritato finemente

5
Done

Passare la cotoletta prima nella farina di mandorle, poi nell'uovo e poi ancora nella farina di mandorle

6
Done

Scaldare una padella antiaderente con ghee e farlo sciogliere, poi adagiarvi la cotoletta e cuocerla finchè non sarà dorata da entrambi i lati.

7
Done

Una volta cotta rimuoverla immediatamente dalla padella e adagiarla su della carta assorbenete per asciugare tutto il grasso in eccesso. Salare e pepare a piacere e servire.

Chiara

Chiara

Ho 30 anni e sono mamma di una bimba di 3 anni, mi piace cucinare e preparare dolci per la mia famiglia. L’alimentazione Paleo mi ha permesso di perdere molti kg che mi trascinavo dalla gravidanza e di vivere una vita più sana con gusto! Nella vita sono una Web Designer ma adoro cucinare!

Recipe Reviews

There are no reviews for this recipe yet, use a form below to write your review
involtini paleo
previous
Involtini di pollo ripieni
carote carammelate paleo
next
Carote Paleo caramellate
involtini paleo
previous
Involtini di pollo ripieni
carote carammelate paleo
next
Carote Paleo caramellate

Add Your Comment

Vuoi iniziare la Paleo ma non sai come fare?

 
Quando si inizia la Paleo spesso si incappa in qualche errore ma con le nostre ricette te la caverai alla grande!
 
Inoltre riceverai i Paleo Bonus:
 
  • Le 15 linee guida da seguire per iniziare la Paleo
  • Il calendario delle stagionalità di frutta e verdura

Complimenti ti sei iscritto alla Newsletter di Paleo Sisters!